VARIANTI COSTANTI - Seminario sull'omotransfobia

sabato 12 Novembre 2016 - Cascina RoccaFranca - via Rubino 45, Torino

La ricchezza delle varianti umane di fronte alle costanti dell’esclusione e dello stigma sociale
Cosa intendiamo quando parliamo di omotransfobia? Non pensiamo ad una paura solo individuale, cerchiamo
piuttosto di analizzarne le radici sociali. Se mettiamo a fuoco le funzioni sociali che l’omotransfobia assolve, ci
rendiamo conto del peso che il sistema sociale ha avuto e continua ad avere nel marchiare le varianti umane (o,
se si vuole, le diversità) con un valore negativo, a diversi livelli: culturale e istituzionale innanzitutto, non solo in-
trapersonale o interpersonale. Interroghiamoci sugli effetti devastanti di questo fenomeno e su come sia possibile
un’efficace azione di contrasto

scarica la locandina!

.
Gli studi, le ultime ricerche sul tema, possono mettere il focus sulle strategie più adeguate per lottare contro pre-
giudizi e discriminazione nei vari ambiti del sociale.
Ma saranno le testimonianze dirette di chi è stato vittima di violenza per il proprio orientamento affettivo e sessua-
le o per la propria identità di genere quelle in grado di smuovere le nostre coscienze, di spingerci a interrogarci sul
nostro reale approccio alle differenze.

L’obiettivo dell’incontro è quello di uscire dall’autoreferenzialità di proposte indirizzate esclusivamente alla comu-
nità LGBT, rivolgendoci ad un pubblico “Outgroup”, in qualche misura estraneo ai dibattiti fra esperti, utilizzando un
linguaggio non escludente, adatto ai “non addetti ai lavori” come le famiglie, gli studenti e gli insegnanti.
La giornata mondiale in memoria delle persone Trans vittime di violenza sarà quindi il pretesto per iniziare un la-
voro, magari faticoso e dagli esiti incerti, ma non più eludibile, su come coinvolgere settori sempre più ampi della
popolazione nella lotta alla discriminazione sociale.

PROGRAMMA:
17.50     Accoglienza partecipanti
18.00     Saluti istituzionali e del Coordinamento Torino Pride
    - Monica Cerutti, assessora Pari Opportunità e Diritti - Regione Piemonte
    - Marco Alessandro Giusta, assessore Pari Opportunità e Politiche per le Famiglie - Città di Torino
    - Alessandro Battaglia, coordinatore CTP
18.20    
Omofobia e Transfobia: la sofferenza della società
    
- Luca Rollè, psicologo, psicoterapeuta, ricercatore di psicologia dinamica presso il Dipartimento di Psico-
logia dell’Università di Torino
18.40    
Crescere tra stereotipi e discriminazione: la scuola e il bullismo omo-transfobico
    - Angela M. Caldarera, psicologa, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università
di Torino
19.00     Luci ed ombre nel percorso di transizione
    
- Chiara Crespi, psicologa, psicoterapeuta del Centro Interdipartimentale Disturbi Identità di Genere Moli-
nette – Città della Salute e della Scienza di Torino
19.20     Cronache di ordinaria omofobia a cura di Massimo Battaglio
19.45     Testimonianze
    - Stefania Cartasegna, counselor, presidente Tessere Le Identità di Alessandria
    - Christian Ballarin, responsabile spo.t - Sportello Trans Maurice Torino
20.15     Interventi dal pubblico
Modera Luca Rollè.
Nel corso dell’evento recital teatrale a cura di Lorenzo Beatrice tratto dal libro “Resto umano” di Anna Paola Lacate-
na, con la partecipazione di Flavia Fantozzi (GeCO Genitori e figli contro l’omotransfobia) e di Stefania Cartasegna,
Elena Valente e Stefano Botti con letture tratte dal libro “Ama ciò che sei” di Silvia Tesio.
Seguirà rinfresco.
Con il patrocinio di: Regione Piemonte (in attesa di rilascio), Città di Torino (in attesa di rilascio), Circoscrizione DUE Santa Rita