Disforia di genere e dintorni

La rivista " Medico e Bambino", a larga diffusione tra pediatri di libera scelta e medici di medicina generale, ha recentemente pubblicato un articolo a cura del gruppo O.N.I.G. di Trieste:

Disforia di genere e dintorni

GIANLUCA TORNESE, MASSIMO DI GRAZIA, ANNA ROIA, GIOVANNA MORINI, DORA COSENTINI, MARCO CARROZZI, ALESSANDRO VENTURA
(UCO di Clinica Pediatrica, IRCCS Materno-Infantile “Burlo Garofolo”, Trieste
Dipartimento Clinico di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute, Università di Trieste
SC di Neuropsichiatria Infantile, IRCCS Materno-Infantile “Burlo Garofolo”, Trieste)
 
Cosa fare quando un bambino si sente femminuccia e vuole giocare con le bambole? O se una bambina si sente un maschio e non vuole mai indossare un vestitino? Che suggerimenti dare ai genitori? Come intervenire? Anche se i bambini e gli adolescenti con disforia di genere sono rari, possono rappresentare un dilemma per il pediatra o il medico di medicina generale. Ecco una breve guida per fare un po’ di chiarezza e avere qualche strumento
in più per affrontare queste situazioni.
 
Nella pratica quotidiana di un pediatra
può capitare di raccogliere le confi-
denze di un genitore preoccupato per i
comportamenti e/o gli interessi atipici
di suo figlio o sua figlia in riferimento a
ciò che ci si attenderebbe in un maschio
o in una femmina, rispettivamente.......
 

Continua qui  la lettura dell'articolo completo